Se i fosse foco

A poco più di 2 settimane dall’inizio della “settimana arcobaleno” che vedrà Firenze ospitare la novantunesima edizione dei campionati del mondo di ciclismo su strada, apparirebbe scelta ineluttabile lanciare un nuovo blog cycle! dal capoluogo toscano. Ma non lasciamoci ingannare dalle facili apparenze. “S’i fosse foco” non ha intenzione di occuparsi soltanto di agonismo, anzi dedicherà gran parte della propria attenzione al movimento urbano, in una città come quella di Firenze nella quale migliaia e migliaia di persone ogni giorno scelgono la biciletta come mezzo di trasporto, ecologico e sostenibile. Parleremo di loro, attraverso le loro parole e i loro volti. Condivideremo storie, effettueremo inchieste, racconteremo cosa vuol dire navigare a pedali per gli angusti vicoli della “città del fiore” tra selciato d’annata e buche moderne. Certo che ogni tanto qualche cronaca dal mondo delle corse non mancherà.

Del resto il legame tra Firenze e le competizioni è indissolubile e risale indietro nei secoli, al gennaio del 1870 quando dal Ponte alle Mosse partì quella che sarebbe stata una della prime gare di ciclismo mai disputate, la gara per velocipedi Firenze-Pistoia. Firenze all’epoca era capitale del Regno d’Italia costituito appena nove anni prima. Oggi, settembre 2013, oltre centoquaranta anni dopo, Firenze torna ad essere capitale, del ciclismo stavolta e in veste mondiale, anche se solo per una settimana. E di questo ritorno noi di cycle! ne faremo parte, in un percorso ideale che partendo dalle rampe della salita di Fiesole e dallo strappo spezza-gambe di via Salviati, ci condurrà lungo le strade che quotidianamente i fiorentini percorrono in sella alle proprie bici, per andare al lavoro così come per cercare un attimo di svago. Noi ci saremo, lì con voi. Attenti e pronti a condividere con voi cosa succede in città. Sempre però anteponendo l’uomo alla bicicletta, la passione alla mania. Rigorosamente cycle! style ,dunque.

Rimanete collegati. Vi aspettiamo su “S’ì  fosse foco”.

Nell’attesa, facciamo cantare un genovese:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.