Campionati del Mondo Toscana 2013

In attesa del gran giorno del Mondiale toscano, la Nazionale di Paolo Bettini ha portato il proprio saluto ad Alfredo Martini, presidente onorario della FCI e storico CT delle Nazionali, ancora convalescente nella sua casa di Sesto Fiorentino. Si è trattato di un incontro breve, carico di significati e commozione in cui il presidente onorario della FCI non ha mancato di esprimere, come sempre, un pensiero toccante, che ha lasciato il segno: «Questo Mondiale è forse uno dei più importanti della storia di questo sport, per i significati e riferimenti storici che porta con se. Abbiamo seguito con entusiasmo e meraviglia lo spettacolo della cronometro, che ha portato sulle strade una moltitudine festante e ricca di vitalità. Ora cominciano le gare che interessano di più al pubblico e che fanno la popolarità di questo sport. Gli inglesi non si muovono per niente ma sono un popolo che vede lontano; se hanno preso posizione per la bicicletta è perché hanno capito che questa fa bene. Ma la bicicletta può essere pubblicizzata dal ciclismo, che fa uscire la gente di casa e che crea passione. Per questo dovete essere orgogliosi di difendere la maglia azzurra; difendendola difendete il vostro Paese e ognuno di noi.»

http://www.youtube.com/watch?v=qnMIqZz7RUU&feature=youtu.be
«Alfredo è un grande saggio; ha fatto un grande imbocca al lupo ai ragazzi che da tempo che mi chiedevano di lui. Era giusto passarlo a trovare…» ha commentato brevemente Paolo Bettini.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.