macchi

In nome e per conto del ciclista paralimpico Fabrizio Macchi, si comunica che in data 5agosto2013 si è celebrata a Roma l’udienza dinanzi la seconda sezione del Tribunale Nazionale Antidoping del CONI, presieduta dal Prof. Avv. Luigi Fumagalli.

Il caso in questione non può certo qualificarsi un tipico caso di doping, atteso che l’atleta per le condizioni soggettive di una grave forma asmatica, era legittimato, in quanto munito di idonea certificazione, all’assunzione del prodotto a restrizione d’uso.

Corre l’obbligo di evidenziare come il farmaco duovent, contenente il principio attivo “fenoterolo”, fosse contenuto in una regolare certificazione medico specialistica che ne consentiva l’utilizzo da parte dell’atleta per una pregressa patologia che è stata documentata ampiamente all’Organo giudicante.

Nell’assunzione del farmaco, il ciclista è stato indotto in errore da due medici federali ai quali il Macchi si era rivolto, come prescritto dalla vigente normativa.

L’atleta in questione e’ stato sanzionato con un mese di squalifica essendogli stata riconosciuta l’attenuante dell’art. 10.4 del codice Wada. Tale sanzione ridotta consentirà al Macchi di disputare la Coppa del Mondo e i campionati Mondiali che si terranno in Canada dal 25 agosto al 1 settembre p.v.

E’ doveroso un ringraziamento all’intero collegio giudicante presieduto dal Prof Luigi Fumagalli che, aderendo alla richiesta difensiva di rinuncia ai termini di sospensione feriale, ha reso possibile la celebrazione dell’udienza e, quindi, una rapida definizione del caso, onde consentire a Fabrizio Macchi di disputare la Coppa del Mondo e i Campionati Mondiali.
Avv. Giuseppe Napoleone.

Una risposta

  1. Giorgio Vittori

    Quando leggo di questi certificati che comprovano la presenza di patologia asmatica,
    e che autorizzano l’uso di farmaci non consentiti all’esame doping, mi viene sempre in mente il numero di atleti olimpici che a Londra li hanno esibiti ( tantissimissimi…).
    E poi penso alla percentuale di asmatici che ho conosciuto nella mia vita. E sempre non mi tornano i conti…..boh ……?
    O chi decide di fare sport agonistico lo fa per migliorare questa patologia pregressa, oppure , facendo sport, gli viene questa patologia….boh?

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.