foto-7

1Un viaggetto negli Stati Uniti mi ha consentito di scoprire una realtà interessante (ciclistica, ma non solo) e di ricominciare a correre dopo qualche settimana di stacco e recupero. Come è andata? Direi benissimo. Tornare alle gare su strada vincendo è il modo migliore per ricominciare: ogni gara ha il suo valore, soprattutto quando vedi che i sacrifici vengono ripagati, ti ritrovi la grinta a mille e ti senti orgoglioso di avere una squadra che lavora per te.

Tour of Elk Grove: sono ripartito dagli States. Con una gara velocissima, a oltre 50 chilometri orari di media, caratterizzata da continui attacchi. Ma l’arrivo allo sprint era prevedibile e io ero pronto, con un colpo di pedale molto buono, grazie alle gare in pista effettuate la settimana precedente.

Non potevo cominciare meglio: una, due, tre vittorie. O meglio, duee vittorie di tappa e la classifica generale: ho fatto l’en plein al Tour of Elk Grove. E anche il secondo successo di tappa è stata gran parte merito di una squadra che ci ha creduto e si è sacrificata per me.

foto-4Ho iniziato a raccontarvi dei miei successi americani, ma scusate… Mi sono completamente dimenticato di raccontarvi dove sono: nel cuore dell’America, naturalmente. Elk vuol dire alce, Grove è un villaggio nelle vicinanze di Chicago, nello stato dell’Illinois.

Un piccolo paradiso: magari non ci si viene apposta, ma se siete già in viaggio o in vacanza negli Stati Uniti vi consiglio di farci un salto. Le alci native forse non sono più quelle id un tempo, però ho scoperto che questo posto è tra i villaggi americani con la miglior qualità della vita. In America, questo villaggio è stato inserito in un libro di successo intitolato “Cinquanta posti favolosi in cui mettere su famiglia”, un saggio scritto da un’americana di origini italiane, Melissa Giovangnoli. Ebbene, Elk Grove è tra i posto più interessanti d’America per il benessere: per i suoi parchi, le sue scuole, i trasporti pubblici, il basso tasso di delinquenza, tanti servizi per la comunità. E anche io sono rimasto veramente stupito per la cura dei luoghi attraversati dalla corsa: insomma, sembrava veramente di essere dentro a un telefilm. Nei suoi parchi, poi, la gente pratica molti sport: la vita a Elk Grove è decisamente sana, un posto impeccabile. E forse non è un caso che, qui, si creda anche nel valore della bicicletta e si organizzi un evento agonistico che sta diventando molto importante.

Purtroppo, al villaggio di Elk Grove ho potuto dare solo una sbirciatina: i corridori non hanno mai tempo per fermarsi. Nemmeno il tempo di gustarmi le vittorie e già mi sono ritrovato in volo per tornare in Europa. Destinazione Benelux, Amburgo, Plouay.

23foto-1foto-3

La mia nuovissima bici, usata in gara: per tutti sarà in commercio dal 2014

La mia nuovissima bici, usata in gara: per tutti sarà in commercio dal 2014

foto-8

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.