di Gino Cervi

Nel 1948, Natalino Otto, il re italiano dello swing, cantava: «Signorina Maccabei / venga fuori dica lei / dove sono i Pirenei?».

natalinootto

Se lo chiedono oggi atterriti gli avversari di Chris Froome, schiantati ieri nel primo arrivo in salita ad Ax 3 Domaines, pensando che oggi le salite saranno cinque (Portet d’Aspet, Menté, l’arcaico Peyresourde, Val Louron Azet e Hourquette d’Ancizan, l’ultima però a 30 km dal traguardo di Bagnères de Bigorre), e forse molti di più i gradi centigradi.

Il Tour, al cospetto del kenyota biondo, rischia di fare la figura della Classe degli asini (questo il titolo della canzone di Natalino Otto) e di non sapersi più raccapezzare. Perché abbiano un po’ di senso sportivo e di divertimento spettacolare le restanti due settimane di Tour, non ci resta che sperare che «dal cortile che confina con l’Università», salti fuori una gallina (colombiana, olandese, ceca o australiana, non importa) che chieda al professor Froome se sia nato prima l’uovo o la gallina. E, con grande sorpresa, Froome faccia scena muta. «Che figura! Il professore non lo sa!».

La classe degli asini 

(testo e musica di Larici, Rastelli, Ravasini)

Tutti i ripetenti della classe Terza D
stan studiando il sillabario
ripassando l’ABC.

Entra il professore
con gli occhiali e il cravatton…
ahi ahi ahi con quel registro
ci sarà interrogazion!

«Signorina Maccabei
venga fuori dica lei
dove sono i Pirenei?»
«Professore io non lo so, lo dica lei!»

«E sentiamo Mancinelli,
il mio re degli asinelli,
dove sono i Dardanelli?»
«Professore io non lo so, lo dica lei!»

Dal cortile che confina con l’università
salta fuori una gallina che una domanda fa:
«Coccoroccoccò, sentiamo un po’,
Professore per favore
mi vuol dir se è nato prima
l’uovo oppure la gallina?”

Che figura! il professore non lo sa!

 

Il maestro Gorni Kramer al pianoforte

Il maestro Gorni Kramer al pianoforte

P.S.

E sempre per dimostrare che, ancora una volta, in queste divagazioni ciclotouristiche, “tout se tient”, ci teniamo a precisare che a dirigere l’orchestra swing che accompagnava Natalino Otto era il maestro Gorni Kramer, dalla lunga e brillante carriera di musicista jazz. L’esotico nome del maestro ha una storia “ciclistica”. Nato nel 1913 a Rivarolo Mantovano, Gorni Kramer era figlio di un appassionato tifoso di ciclismo: il padre, il signor Gorni, registrò all’anagrafe il figlio col doppio nome: Francesco Kramer. Era un omaggio a un famoso pistard americano, Frank Kramer, che nel 1912 aveva vinto i Mondiali di velocità su pista.

Il pistard statunitense Frank Kramer (da cyclingarchive.com)

Il pistard statunitense Frank Kramer (da cyclingarchive.com)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.