PODIO ELITE

A Nemi e ai Castelli Romani si è scritta la storia della mountain bike. Il Campionato Italiano Cross Country ha regalato emozioni uniche, soprattutto nella seconda giornata, quella riservata agli agonisti.

Tutto secondo copione nella categoria élite donne, dove la tricolore in carica Eva Lechner (Centro Sportivo Esercito) ha collezionato il quinto titolo tricolore consecutivo: mai nessuno come lei prima d’ora. Una gara condotta in solitaria dall’inizio alla fine per la Lechner con un distacco considerevole sulla seconda classificata Anna Oberparleiter (Carraro Team Trentino), terza Judith Pollinger (Sunshine Racers ASV Nals).

Le sorprese, invece, non sono mancate nella prova élite uomini. Al secondo giro il campione italiano uscente e bronzo olimpico a Londra 2012, Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Racing), era davanti con alle spalle un gruppetto di inseguitori. Poi il diluvio si è abbattuto su Nemi ed ha frenato la cavalcata di Fontana. Ad approfittarne un motivato Mirko Tabacchi (Gruppo Sportivo Forestale), primo ed emozionatissimo al traguardo. Sul secondo gradino del podio Andrea Tiberi (Centroltech Nevi). Solo terzo Fontana che all’arrivo è andato subito a complimentarsi con il neo tricolore Tabacchi.

Di buon mattino, tra gli juniores uomini, la firma d’autore è stata quella del valtellinese Gioele Bertolini (Control Tech Nevi), argento in terra svizzera a Berna nel recente europeo cross country: una battaglia avvincente con Alessandro Saravalle (Cicli Lucchini.com), secondo. Terzo Michael Spoegler (Sarntal Raiffeisen/Rad). Per Bertolini è il terzo titolo italiano Cross Country in carriera dopo la doppietta tra gli esordienti nel biennio 2008-2009.

La categoria juniores donne ha visto il successo di Emilie Collomb (Pila Bike), che si è riconfermata dopo il successo dello scorso anno a Lugagnano. Seconda e terza, con tempi molto vicini tra loro, Greta Weithaler (Ötzi Bike Team) e Serena Tasca (FM Bike Factory Team).

Tra le Under 23 donne ha brillato l’emergente Lisa Rabensteiner (Colnago Farbe Südtirol), che ha staccato, con non poche difficoltà, la diretta avversaria Alessia Bulleri (Gruppo Sportivo Forestale) di circa due minuti e mezzo. Terza Giulia Gaspardino (Titici LGL Pro Team) dopo una brillante rimonta nella seconda parte di gara.

La batteria Under 23 uomini è stata dominata in lungo e in largo da Gerhard Kerschbaumer (TX Active Bianchi): è andata come pronostico nonché l’ennesima conferma dopo il successo agli italiani dello scorso anno e nel 2011. Secondo e terzo posto per i due alfieri del Gruppo Sportivo Forestale Nicholas Pettinà e Daniele Braidot.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.