IMG_1789

Vivere le Dolomiti in un modo diverso: apprezzarle, quasi accarezzarle, faticare e godersi una natura unica al mondo. La bicicletta sarà la regina delle Dolomiti per i prossimi dieci giorni: si comincia con un evento splendido, il Sella Ronda Bike Day, domenica 23 giugno. Conclusione “simbolica” il 30 giugno con la Maratona Dles Dolomites.

Il Sella Ronda Bike day è una manifestazione che offre la possibilità di essere padroni e partecipi di una natura meravigliosa, con la chiusura delle strade dolomitiche: più di una randonnée, una festa totale del ciclismo sulle dolomiti. Su un anello che riempie il cuore degli appassionati: sessanta chilometri attorno alle cime maestose del gruppo del Sella. Strade a disposizione dei ciclisti per affrontare il passo Gardena (a 2.134 metri), il Pordoi (a 2.239 metri), il Campolongo (1.875 metri) e il passo Sella (2.244 metri).

[vimeo]http://vimeo.com/44731691#[/vimeo]

Roba per scalatori super allenati? Falso. La filosofia del ciclismo lento, per tutti, non si ferma nemmeno di fronte alle Dolomiti: le pendenze non proibitive (anche se impegnative) e la lunghezza di tutto l’anello (64 chilometri) non è una difficoltà per professionisti. Occorre prendersela con calma, guardarsi attorno, godersi un paradiso. C’è tempo dalle 8,30 alle 15,30: senza affanni, senza assilli, senza tarli agonistici.

Il  Sella Ronda bike day è un bel messaggio anche per promuovere un modo sano di visitare queste zone, affollate di turisti in auto e di motociclisti: l’eccesso di motori, su queste strade, sminuiscono la bellezza e inquinano. Meglio la sana e lenta bicicletta: senza fretta, a corteggiare anche le salite più temibili. Anche cyclemagazine.eu e una tra le sue migliori blogger saranno tra i protagonisti.

Info: http://www.sellarondabikeday.com/it/news.html

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.