GPR_2176

Geniale. Cosa? La bici. Rivoluzionaria. Cosa? Sempre la bici. Oggetto di mille invenzioni. Musa ispiratrice: la strada. Bici con la loro storia, bici che raccontano non tanto le imprese dei campioni, quanto lo sforzo di chi le ha create. Una mostra a Vienna, al Mak (museo di arte contemporanea), celebra la bicicletta: come opera d’arte, frutto dell’ingegno.

E ti ritrovi le sale stracolme, alle nove di sera: non solo di stranieri arrivati in città per Velo-city 2013, il congresso sulla mobilità ciclistica, ma anche tanti viennesi. La bici è di moda anche qui: non più l’oggetto sfigato, non più l’anticavallo. Ma il frutto di un ingegno, anzi l’insieme di più invenzioni in una sintesi: i componenti che creano l’opera d’arte, ovvero la bici.

Una bella mostra, aperta fino a settembre, in un luogo simbolo di una città che non vive di solo passato imperiale. A Vienna, in questo 2013 tutto dedicato a lei, ecco un ulteriore omaggio alla nuova regina della città: la creatura perfetta, se vista con gli occhi dell’artista.

GPR_2141GPR_2249 GPR_2241 GPR_2238 GPR_2231 GPR_2222 GPR_2213 GPR_2210 GPR_2206 GPR_2194 GPR_2182 GPR_2141

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.