venezia

Sono state premiate a Bologna, nell’ambito della Borsa del turismo delle 100 città d’Arte d’Italia, le città vincitrici del Giretto d’Italia 2013, il campionato della ciclabilità urbana promosso da Legambiente, FIAB e Città in bici. Bolzano, Schio e Venezia, che sui 23 comuni in gara quest’anno si sono aggiudicati la maglietta rosa, si sono visti consegnare ognuno una Ricicletta®, la city bike in alluminio riciclato del Consorzio Imballaggi Alluminio.

A ritirare il premio per le città vincitrici, Giorgio Pizzolato, vice sindaco di Schio, Alessio Boato del comune di Venezia e Gianluca Segatto del comune di Bolzano.

All’evento sono intervenuti anche, tra gli altri, Mirko Laurenti di Legambiente, Giulietta Pagliaccio, presidente FIAB, Gianni Stefanati di Città in bici e l’assessore all’Ambiente e alla mobilità del comune di Bologna Andrea Colombo e Stefano Stellini di CIAL. Presenti inoltre i rappresentanti dei comuni di Padova, Reggio Emilia e Vicenza che tra le città medie hanno totalizzato ottimi risultati in occasione del Giretto d’Italia 2013.

La gara, infatti, si è svolta monitorando quanti mezzi a pedali e quanti a motore hanno varcato il 10 maggio scorso i check-point allestiti per l’occasione in vari punti dei comuni suddivisi ai fini della classifica in tre categorie – grandi (oltre 200.000 abitanti), medi (tra 80 e 200.000 abitanti) e piccoli (meno di 80.000). Il conteggio, effettuato nell’arco delle quattro ore stabilite, ha permesso di assegnare il ruolo di leader delle tre diverse categorie al centro urbano con la percentuale più alta di utilizzo della bicicletta rispetto al mezzo a motore.

Tra le città piccole, Schio si è aggiudicata la maglietta rosa per il secondo anno consecutivo, con la percentuale straordinaria dell’80,1% degli spostamenti in bicicletta.

Per le città grandi la percentuale più alta (33,5%) di mezzi a pedali rispetto quelli a motore è stata raggiunta nella terraferma di Venezia, anche se va ricordato che la città lagunare ha un flusso ciclistico particolare, difficilmente paragonabile con altre città. Bolzano si è aggiudicata invece la vittoria tra le città medie (con una percentuale del 75,1%) ed è in testa nella sua categoria anche in numeri assoluti con il passaggio notevolissimo di 3.829 bici.

giretto“Il monitoraggio del Giretto d’Italia ha un valore prevalentemente simbolico – hanno commentato gli organizzatori del Giretto  FIAB, Legambiente e Città in bici – perché occorre tener presente la diversità delle città in gara, in termini di urbanistica, densità abitativa e dinamiche di traffico, che rende complesse le valutazioni. Ma la gara è una buona occasione per incitare le amministrazioni locali a rivedere le loro politiche sulla mobilità, investendo sulla sicurezza e sui mezzi pubblici e favorendo l’uso della bicicletta.

E i risultati del Giretto, giunto alla sua terza edizione con una partecipazione crescente di comuni e di ciclisti, lasciano ben sperare: quest’anno il numero assoluto di ciclisti è aumentato in ogni comune in gara, a testimoniare la crescita costante delle bici in città e la maggioranza delle città medie e piccole hanno rilevato una percentuale di mezzi a pedale rispetto a quelli motorizzati superiore al 50%. Un dato straordinario che dimostra che l’uso della bici si sta consolidando e in alcune realtà è ormai un’abitudine”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.