panta 5

Ieri con con Giovanni Visconti, il vincitore di tappa, pedalava il Pirata. La stessa data di nascita, il 13 gennaio, è più di una coincidenza. Due chilometri, il finale della tappa, di neve e ghiaccio, di freddo, e quella voglia di dare tutto come Pantani. Da Cesenatico abbiamo voluto mandarvi una cartolina che ricorca il Pirata. In un locale della stazione ferroviaria sorge un’area denominata Spazio Pantani. Cimeli, biciclette, la sua motociclette, bandane, magliette rosa e gialle, quella della Carrera e quelle dellaMercatone Uno.

Un tuffo al cuore, una grandinata di emozioni. come oggi sul Galibier. A ogni curva di questa mostra permanente pare di affrontare un tornante. Le sale hanno nomi da leggenda: Sala Mortirolo, Sala Alpe d’Huez, Sala Bocchetta.

Fuori dal museo Marco c’è ancora, non solo nella ex piadineria di famiglia dove sventolano i ricordi, ma anche nelle pizzerie, nei bar, nelle hall di alcuni alberghi che conservano le foto del Pirata. E poi, vicino al mare, tante biciclette. Come quelle che hanno animato la Nove Colli, proprio il 19 maggio, sempre nel ricordo di Marco.

Da giugno il museo è aperto tutti i giorni sia al mattino (9-12.30), sia al pomeriggio (15-19).

Indirizzo: via Cecchini 2

tel0547 672886

per info: www.pantani.it e info@pantani.it

panta2panta4panta7panta 6

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.