Un gruppo di amici toscani sono partiti sabato 18 maggio da Firenze a bordo di un risciò a pedali, “El Poderoso”, che, alla velocità di 10 km/h, ha attraversato la Toscana alla volta del Lazio attraverso 11 tappe pianeggianti durante le quali è stata accompagnata da un corteo di bici e amanti delle due ruote.

4

L’idea di un viaggio da Firenze a Roma con un risciò quattro posti, di quelli da pineta in riviera tanto per intendersi, nasce un po’ per caso dall’incontro di alcuni amanti della bicicletta come filosofia di vita, oltre che come semplice mezzo di trasporto. Rimasto in cantiere per circa un anno il progetto ha cominciato a prendere forma alcuni mesi fa quando accanto all’idea della semplice (si fa per dire) pedalata collettiva si è sviluppato come per magia un ecosistema di idee e proposte che ci hanno portato a pensare, e quindi progettare, qualcosa di ben più grande.

Perché Firenze-Roma? Perché a Roma l’ultimo fine settimana di maggio ci sarà la Ciemmona, una critical mass “interplanetaria” dove la bicicletta sarà presente in tutte le sue possibili declinazioni, perché la Ciemmona secondo noi è un momento di festa e di condivisione alla quale non si può mancare.

A chi si rivolge il progetto? In effetti sarebbe più facile dire a chi non si rivolge, dal momento che principio fondante del nostro viaggio sarà quello dello slow-travel. El Poderoso ha una velocità di crociera di circa 10/15 km orari. A questa velocità il mondo assume forme nuove, diverse, sconosciute alla maggior parte dei viaggiatori “non slow”. Lo slow-travel permette di notare il particolare lungo la strada, di respirare gli odori, di ascoltare i suoni che ci circondando approfittando in pieno di ogni istante del viaggio. Inoltre a 15 km all’ora chiunque si può unire al Poderoso per condividere un pezzo del percorso.

18

E’ per questo motivo che ci piace definire il nostro un viaggio sociale. Alla bassa velocità e alla scelta di un percorso quasi interamente pianeggiante abbiamo affiancato un itinerario per quanto possibile vicino alle stazioni ferroviarie proprio per permettere a tutti di condividere con noi un pezzo della nostra esperienza. Venite pure con la vostra graziellina, o magari con il vostro mezzo dei sogni. Intorno al Poderoso c’è posto per tutti, e anche sul Poderoso! Lungo il viaggio vogliamo avere con noi più gente possibile, conoscere esperienze, realtà diverse, parlare con i ciclisti, con le associazioni, con le amministrazioni locali. L’importante sarà, ovviamente, pedalare!

Per chi invece non potrà accompagnarci per strada ci sarà la possibilità di seguirci virtualmente. Sul nostro sito ci saranno collegamenti in diretta col risciò, live blogging, immagini e video sempre aggiornati. Inoltre siamo aperti alle idee di tutti coloro che vorranno contribuire a far crescere ulteriormente il progetto.

Una volta arrivati a Roma non sarà tutto finito e il progetto andrà avanti. Infatti lungo il percorso avremo con noi una troupe che ci seguirà con una regia mobile per realizzare un film documentario del viaggio.

El poderoso è un catalizzatore di simpatia e di rapporti sociali. A noi piace definirlo l’ombelico del mondo delle due ruote a pedali.

Le sorti dell’impresa possono essere seguite grazie al sito, www.elpoderoso.it, e alla pagina facebook.

1

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.