Ci sono passioni che durano una stagione e ci sono quelle che durano nel tempo. Quella per la bici ha da sempre contraddistinto l’Alta Badia che è l’ideale palcoscenico per vivere spettacolari momenti sulle due ruote e che ogni anno la località alimenta, con novità e interessanti proposte. Qui, nel cuore delle Dolomiti altoatesine, Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO, è nata Maria Canins trionfatrice per ben due volte al Tour de France e tutt’oggi icona di tale sport. Il Giro d’Italia ha entusiasmato gli appassionati e gli atleti, con le avvincenti sfide sui passi e la Maratona dles Dolomites, l’evento che raduna 9.000 ciclisti da tutto il mondo con sei ore di diretta televisiva, che è diventata la regina delle Granfondo. E poi il Sella Ronda Bike Day, che quest’anno presenta la sua nuova veste grafica, ogni anno colora e anima i passi dolomitici con tutte le vallate attorno al Gruppo del Sella chiuse al traffico.

Per l’estate, l’offerta turistica per i ciclisti dell’Alta Badia www.altabadia.org/bike si chiama Bike Friendly  e si rivolge sia a chi pratica percorsi su strada che in mtb. Il Consorzio Turistico mette a disposizione cartine stradali e percorsi, mentre la collaborazione con la scuola specializzata di  Dolomite Biking (www.dolomitebiking.com) permette di organizzare escursioni di gruppo o individuali ogni giorno.

Settimanalmente è presente anche nel programma delle escursioni, organizzate dal Consorzio Turistico Alta Badia, una gita in mtb con un’esperta guida.

Numerose anche le vantaggiose convenzioni con esercizi ricettivi, negozi per il noleggio bici la vendita di ricambi e l’abbigliamento, ristoranti, rifugi specializzati per le esigenze di tutti coloro che si dilettano a praticare questo sport.  Le strutture alberghiere “Bike Friendly” mettono a disposizione tutto quanto necessita al ciclista: deposito con possibilità di lavare e riparare le bici, cassetta specifica di attrezzi per le bici, lavanderia (a pagamento), ricca colazione equilibrata e piatto freddo o torte al pomeriggio, per un pieno di energia. Anche gli impianti di risalita trasportano le bici gratuitamente senza supplementi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.