17052013-GPR_5126

di Guido P. Rubino (foto GR e Lorenzo de Simone)

L’editoria è in crisi? Dicono di sì, anche se a fare una passeggiata nei corridoi del Salone del Libro di Torino verrebbe da pensare il contrario. Tantissime persone, persone interessate, che chiedono, sfogliano, commentano. Tantissimi titoli e tantissimi editori. Da riempire una fiera intera. Viene anche da pensare che in Italia ci siano più scrittori di lettori. E se ogni libro esposto in fiera vendesse almeno una copia ci sarebbero forse un milione di libri venduti. E ogni titolo avrebbe venduto comunque poco. Niente.

Il pubblico sa scegliere e selezionare. Così anche gli editori che danno la possibilità ai nuovi talenti di proporsi. Il Salone del Libro è una fucina di idee in questo senso. Anche di libri che si evolvono, come testimonia la parte, forse un po’ asettica, ma molto reale, del libro virtuale. Anzi, elettronico. Non importa come si legge, l’importante è leggere. Come non essere d’accordo?

E in mezzo a tanto fervore letterario si è messo in evidenza anche cycle!

L’interesse è stato alto (e non lo diciamo solo perché siamo di parte) da parte del pubblico in visita allo stand di Ediciclo e anche tra gli avventori occasionali che si sono fermati ad ascoltare la nostra presentazione. Abbiamo parlato di cycle! e del numero speciale dedicato al Giro d’Italia.

Poi siamo andati in giro a scoprire che moltissimi editori, anche quelli più lontani alle due ruote, in catalogo almeno un libro a pedali ce l’hanno. Se è un segno, è un segno positivo, non credete?


(la colonna sonora è di Sandro Joyeux. Si ringraziano Sandro Joyeux e Mauro Romano per la gentile concessione dell’utilizzo del brano “Mariama”).

17052013-GPR_5032

17052013-GPR_5052 17052013-GPR_5067 17052013-GPR_5098 17052013-GPR_5102 17052013-GPR_5112 17052013-GPR_5115 17052013-GPR_5119 17052013-GPR_5130 17052013-GPR_5138 17052013-GPR_5151

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.