La Fiab, federazione italiana amici della bicicletta, convoca la sua assemblea nazionale a Vicenza: per tre giorni, il capoluogo veneto sarà simbolicamente la capitale della bici, o meglio di chi sceglie consapevolmente di pedalare in alternativa agli altri mezzi di trasporto. Nel corso dell’assemblea Fiab avverrà anche il rinnovo delle cariche, a cominciare dalla presidenza, con l’attuale guida, Antonio Dalla Venezia dimissionario.

Molto importante, per Sabato 6 aprile, un convegno su “ Il cicloturismo: risorsa per l’economia e per il territorio”.

vicenza

I lavori del convegno saranno aperti dai saluti del Sindaco di Vicenza, Achille Variati, dell’assessore al turismo Massimo Pecori e del Capo di Gabinetto del Presidente della Provincia di Vicenza, Dino Secco. «Gli eventi in programma nei prossimi giorni sono motivo di orgoglio per la città di Vicenza e per tutte le associazioni che hanno fatto della valorizzazione della bicicletta il loro impegno civico – ha dichiarato il sindaco Achille Variati -. Negli ultimi anni si è verificato un incremento del cicloturismo nel nostro territorio. Del resto i luoghi naturalistici, artistici e le ville venete si prestano ad essere visitati in sella ad una bicicletta».

A seguire, l’ingegner  Stefano Cestonaro del Settore Lavori Pubblici della Provincia di Vicenza illustrerà il piano di rete provinciale degli itinerari ciclabili; l’Assessore alle Politiche del Turismo della Regione Veneto, Marino Finozzi, illustrerà il piano della segnaletica di oltre 1.000 km di itinerari cicloturistici regionali, predisposto con la collaborazione di FIAB, allo stato primo intervento del genere in Italia; Richard Weston, docente all’università di Central Lancashire (UK) illustrerà il suo recente studio sulle ricaduta economica della rete cicloturistica europea EuroVelo. Traduttrice d’eccezione sarà Doretta Vicini, Vice-presidente di ECF, la European Cyclists’ Federation.

Seguiranno inoltre gli interventi di Romolo Solari, vice presidente FIAB, sullo stato dell’arte del progetto di rete ciclabile nazionale BicItalia e delle iniziative messe in campo in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente; Roberto Mollica di Europroject Consulting sugli impatti socio-economici relativi al finanziamento e alla realizzazione delle infrastrutture ciclabili; il tour operator Zeppelin/Girolibero ripercorrerà la sua storia degli ultimi vent’anni, che ha visto trasformare la passione di pochi per l’organizzazione di viaggi in bicicletta in una opportunità imprenditoriale di rilevanza nazionale, trasformando il cicloturismo in una opzione per tutti gli italiani e dando l’opportunità a migliaia di cicloturisti europei di scoprire l’Italia nei suoi aspetti più nascosti e sorprendenti.

In conclusione, Tiziano Ruffilli del Circuito delle Città d’Arte della Pianura Padana si avvarrà del palcoscenico del convegno per lanciare il progetto di solidarietà “Biciclette e fiumi”, in collaborazione con FIAB, che permetterà di realizzare una rete cicloturistica nelle aree terremotate dell’Emilia che possa portare vantaggi dal punto di vista economico, dell’occupazione e della salvaguardia del territorio e delle tradizioni locali.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.