dem

Una pista ciclabile, come una rivoluzione, così una Zona a traffico limitato scalda gli animi, oltre ogni logica. Ma siamo a Napoli, città di cui vi parleremo con un reportage nel numero 3 di cycle!
Proteste e dissenso, ad altissima voce, anzi alla napoletana, ma anche tantissimi napoletani che apprezzano le scelte coraggiose del sindaco Luigi De Magistris. Quando il dibattito, anche acceso, passa il limite, qualcuno perde il controllo. Come è successo ieri, mercoledì, davanti al comune di Napoli.
Solidarietà al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris (nella foto) e all’Assessore alla mobilità Anna Donati, viene espressa dal Presidente della FIAB Giulietta Pagliaccio a seguito degli episodi di violenza e di intimidazione successi durante una manifestazione di questa mattina, 10 aprile, nella città partonepea, contro i provvedimenti di ZTL adottati dall’Amministrazione comunale in carica.

«Protestare è un diritto ma usare violenza fisica o psicologica non va bene. Tutte le nostre città – dichiara la presidente della FIAB Giulietta Pagliaccio – sono malate di traffico a causa di un sistema di trasporto basato esclusivamente sui mezzi a motore. Se poi anche lo sviluppo urbanistico non ha previsto la predisposizione di infrastrutture di rete per il trasporto collettivo, congestione, inquinamento e rischio di incidenti diventano la norma. Sappiamo che i provvedimenti antitraffico sono antipopolari, ma sono necessari per migliorare qualità della vita e ambiente urbano».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.