marco1

La sensazione è unica: mentre Marco ti aggiusta una gomma, l’odore non è quello di officina, ma di un prato fiorito. Stefania e Marco, un progetto di vita, per lavorare dentro a un sogno che si avvera: basta volerlo. Chi va in bici ama la natura, le due cose convivono: e, basta volerlo, anche certi sogni si avverano.

marco2Bici & radici colora l’angolo di una piazza di Milano, zona Pasteur: Marco ripara freni e ingrassa gli sterzi, Stefania vende rose e ciclamini. Due anime, unite in un progetto di vita e in un negozio, che non è un negozio, ma uno spazio sociale.

«Tutto è partito da una ciclofficina – spiega Marco – e dalla passione che entrambi nutrivamo per la bicicletta. Stefania ed io lavoriamo e ci spostiamo a pedali. Ho lavorato per anni come giardiniere, ma nella ciclofficina di Corsico ho imparato un altro lavoro. E con Stefania, abbiamo pensato di unire tutto ciò».

Una scelta di vita, compatibile con la propria cultura e i propri valori. Realizzare un sogno è impegnativo, ma mai impossibile: «Stefania ed io, pensavamo a un lavoro che fosse utile agli altri, che offrisse un’opportunità anche per la gente. La bicicletta e la natura: con entrambe si potrebbe vivere in totale autonomia, senza bisogno di altro».

La bici, raramente rimane solo un mezzo di trasporto, quasi sempre si trasforma in una passione. Soprattutto, quando diventa anche un lavoro… «La passione è nata per caso. Mai stati corridori, né io, né Stefania, ma la bici è sempre stata il nostro mezzo di trasporto. Che poi è diventato qualcosa di più. Qualche Alley cat, a Milano, l’ho corsa. Tutte goliardate, l’agonismo per me è questo».

marco4Un luogo che apre cuore e polmoni. Rilassa e ti fa sentire in pace con te stesso. Bici e radici non è solo una scelta di vita di due ragazzi che si vogliono bene (e il pancione di Stefania mostra i frutti). Bici e radici è anche uno spazio condiviso: «Sì, perché noi intendiamo questo negozio come un luogo di ritrovo. Per momenti di aggregazione all’insegna della cultura, magari.». Dal corso di orticoltura a quello della manutenzione della bicicletta, dalle cene in simpatia alle serate in amicizia.

La voglia di fare non manca, il progetto parte da convinzioni profonde, in una Milano sempre più grigia…«Simbolicamente, Bici e radici è la volontà di rendere fertile un terreno urbano battendo le strade con la semplicità delle due ruote e dei frutti della natura». Dal negozio, in tutta la città, con servizi anche a domicilio, rigorosamente in bicicletta.

Marco di cognome fa Fantasia: dote che non gli manca. Stefania si prepara a diventare mamma e intanto accudisce la sue piante. La semplicità che conquista: esci da lì e di senti meglio. Da Marco e Stefania trovi un rifugio dentro una città che a volte è davvero opprimente: e quel quartiere prende un altro colore. Hanno scelto di vivere dentro la primavera, sempre: con la bici si può.

 

Bici e radici è un punto vendita di cycle!, ma al suo interno si trovano interessanti proposte come il Bici book, per chi  pensa a gite fuori porta.

Una risposta

  1. Avatar
    Marco Russo

    ciao marco e stefania siete proprio una coppia strana ma adesso che avete una binba dovete essere contenti (certo che pero ci vuol coraggio)

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.