Dal libro di Marco Pinotti, Il mestiere del ciclista (edicicloeditore, 2012), una pagina in cui viene spiegato cosa significa correre la Liegi-Bastogne-Liegi per un ciclista italiano.

di Marco Pinotti

La Liegi-Bastogne-Liegi è conosciuta come la Doyenne, cioè la Decana delle classiche, essendo quella più antica: la prima edizione si è disputata infatti nel lontanissimo 1892. È lunga circa duecentosessanta chilometri, presenta una dozzina di corte salite, tra i due e i quattro chilometri di lunghezza, concentrate quasi tutte nella seconda metà, e senza pendenze impossibili.

Correre da queste parti per un ciclista italiano credo abbia un significato particolare. E lo si realizza soprattutto negli ultimi ottanta chilometri della Liegi-Bastogne-Liegi. Facendo, i giorni precedenti la gara, il giro di ricognizione alla periferia di Liegi, negli ultimi chilometri, quelli che in gara saranno decisivi, si passa per un quartiere con una forte presenza di immigrati italiani, come stanno a dimostrare le numerosissime pizzerie e italian restaurant. Ogni tanto, mentre pedali, trovi qualcuno che ti incita con accento dell’Italia meridionale, o che ti invita a fermarti per bere un caffè! Anche a Charleroi, come in molte altre città del Belgio, vi sono figli di immigrati che nel secondo dopoguerra sono venuti da queste parti a lavorare in miniera.

Per questa gente, ancora oggi la vittoria di un corridore italiano in una classica come la Doyenne significa molto. Emotivamente mi sento quindi ancora più coinvolto quando vengo a correre da queste parti, dove sembra di respirare ciclismo a ogni metro del percorso di gara. Nel maggio del 2006 il Giro d’Italia è partito di qui: la gente seduta ai tavoli all’esterno dei bar con grandi boccali di birra, l’odore delle salsicce alla griglia, le grandi industrie ai lati del fiume e molti i figli di immigrati italiani con il tricolore in mano. Erano davvero entusiasti per la mia maglia tricolore di campione nazionale a cronometro.

cop mestiere ciclistaTracc.ai

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.