italiano

Il Campionato Italiano di ciclismo femminile si svolgerà in provincia di Varese domenica 23 giugno. Saranno assegnati due titoli tricolori; al mattino si svolgerà la competizione per il titolo di campionessa italiana junior, nel pomeriggio quella per il titolo tricolore donne elite. Le due gare prenderanno avvio da Varese e si concluderanno a Rancio Valcuvia, piccolo centro di circa 900 abitanti, che per la prima volta nella sua storia ospiterà un evento sportivo così importante. Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion, ha annunciato la partecipazione di circa 150 atlete provenienti da tutta Italia.

Alla presentazione hanno partecipato Giuseppe De Bernardi Martignoni, assessore allo sport della Provincia di Varese, Maria Ida Piazza, assessore allo sport di Varese, Piergiorgio Parini, assessore del Comune di Rancio Valcuvia, Massimo Rossetti, presidente provinciale della Federciclismo, Fabio Rizzi, consigliere regionale della Regione Lombardia, Marco Magrini, presidente della Comunità Montana delle Valli del Verbano, oltre alle due stelle del ciclismo varesino Noemi Cantele e Valentina Carretta, il c.t. della nazionale azzurra Edoardo Salvoldi.

Si è dimostrato molto entusiasta dell’evento l’assessore De Bernardi Martignoni che in questi giorni conclude il suo mandato politico in seno alla Provincia: “Sono felice di terminare il mio mandato qui oggi, al fianco dell’amico Minervino e della Cycling Sport Promotion, una società seria, vero vanto per il nostro sport. Dopo l’appuntamento con il Trofeo Binda, unica prova italiana di Coppa del Mondo, le strade della nostra provincia sono pronte a vivere un altro evento di grande prestigio: il Campionato Italiano femminile di ciclismo. Sono certo che domenica 23 giugno non mancherà  il calore dei sempre numerosi appassionati delle due ruote lungo tutto il circuito di gara. Per la nostra Provincia sarà poi un’ottima opportunità di promozione turistica, che dovremo essere davvero bravi a sfruttare”.

Anche Maria Ida Piazza ha accolto con forte entusiasmo le due prove tricolori. “Il ciclismo evoca a Varese forti ricordi ed emozioni. Abbiamo ancora nel cuore e nella mente il Mondiale del 2008 ed ora siamo orgogliosi come amministratori locali di poter ospitare una gara importante come il Campionato Italiano, che darà lustro alla nostra città”.

Piergiorgio Parini, grande appassionato di sport ha sottolineato: “Il ciclismo è per me lo sport più bello; vedere il nostro piccolo paese protagonista dell’arrivo di un Campionato Italiano non mi può che riempire di gioia. Un ringraziamento speciale lo rivolgo a Mario Minervino e soprattutto a Claudio Aldegheri, proprietario del gruppo “Da Moreno”, che ha voluto portare con forza la competizione nella nostra Rancio Valcuvia”.

Il percorso di gara rimane però top secret fino al visto della struttura tecnica federale. Terminata la conferenza stampa, infatti, Mario Minervino ed i suoi collaboratori si sono spostati sul circuito di gara per la ricognizione insieme al cittì Dino Salvoldi, al responsabile della Struttura Tecnica Federale, Ruggero Cazzaniga, a Giorgio Elli, al segretario generale dell’Unione Ciclistica Europea, Enrico Della Casa. Dino Salvoldi ha apprezzato molto il circuito proposto. “Il percorso è veramente spettacolare, sia dal punto di vista tecnico che paesaggistico, tanto che in alcuni passaggi sembra ricalcare i tracciati delle grandi classiche del Nord”.

“Quello del 23 giugno sarà di sicuro un grande Campionato Italiano – ha dichiarato Mario Minervino – Nonostante il momento di crisi economica, siamo pronti a regalare alla nostra Provincia una manifestazione che di sicuro sarà ricordata negli anni”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.