28fat bike daccordiÈ nata così:

Ci chiama questo olandese e ci dice “mandateci delle Fat-bike in acciaio, vogliamo organizzare delle gare sulla spiaggia”. Siamo rimasti un spiazzati….ma come, nel profondo Nord, patria del ciclocross volete una bici con delle gomme enormi? Ma abbiamo accettato la sfida di costruire questa bici nuova per noi con un pizzico di divertimento.

Siamo partiti dal movimento centrale, punto critico delle fat per il problema dell’allineamento della catena. Volevamo inizialmente creare una bici con le parti più comuni possibili alle normali mountain bike per ottenere una miglior gestione dei pezzi di ricambio, così abbiamo montato una scatola movimento a passo italiano con un movimento a perno molto lungo. Dopo le prime prove però la torsione si è rivelata troppo elevata ed abbiamo dovuto saldare una scatola movimento da 100mm apposita per questo tipo di bici.

Abbiamo preso gli immancabili tubi Columbus e abbiamo dato un’inclinazione di 14° ai foderi posteriori, contro i circa 8° abituali che usiamo sulle mtb. Ma non bastava ancora: con alcune gomme presenti sul mercato il margine al telaio risultava troppo esiguo, così abbiamo ulteriormente piegato i tubi e portati a 16° di inclinazione.

Poi abbiamo saldato una forcella, sempre piegando i tubi per far entrare queste gomme panciute, con una serie sterzo integrata; al telaio in generale abbiamo dato delle inclinazioni per una guida pronta ed aggressiva, compatto e scattante, piuttosto ribassato soprattutto sull’anteriore per ovviare alla massa delle ruote.

Mantenendo l’idea iniziale, abbiamo montato un cambio Shimano 9v ed una guarnitura doppia davanti, parti comuni alle normali mtb, ed invece di utilizzare le ruote da fatbike abbiamo messo le poderose Vee Rubber da 26×4.0 su dei cerchi da downhill della Ambrosio. Il risultato è stato spettacolare: grazie alla combinazione di cerchio stretto con gomma larga su questo telaio abbiamo ottenuto una bici in grado di fare pieghe pazzesche, con curve al limite dell’immaginabile sui terreni compatti!

E per finire ovviamente abbiamo portato la bici al collaudo finale, sulla spiaggia di Tirrenia: devo dire che all’inizio pensavamo che sarebbe stata una bici grossa, dove sarebbe occorsa una buona dose di fatica….ed invece ci siamo trovati in mano un bel giocattolo! Divertimento puro!

22fat bike daccordi 23fat bike daccordi 24fat bike daccordi 25fat bike daccordi 26fat bike daccordi 27fat bike daccordi 29fat bike daccordi 30fat bike daccordi 31fat bike daccordi 32fat bike daccordi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.