01032013-IMG_8713

di Guido P. Rubino (foto GR)

Cosa ci fa un carrozziere in una fiera della bicicletta? Vernicia, in diretta, anzi: dal vivo. Ma non è una verniciatura normale, è aerografia che sfuma (è il caso di dirlo) nell’arte.

Lui è Cornelio Perini e la verniciatura è una tradizione di famiglia a Riva del Garda, dove vive: «Mio padre aveva una carrozzeria famosa, e io ho proseguito naturalmente il suo lavoro – racconta mentre soffia con i suoi pennelli ad aria compressa su un casco da ciclista – ma avevo voglia di fare di più e ho iniziato a lavorare con l’aerografo scoprendomi bravino».

01032013-IMG_8708Macchine, moto, tutto quello che passava per la carrozzeria poteva diventare la sua tela da pittore. Un giorno gli si presenta Günther Mader, lo sciatore.

«Abitava in zona e tramite conoscenze era venuto a sapere del mio lavoro – racconta Cornelio – mi chiede di verniciargli il casco: “fai tu, purché sia bello”».

Il campione austriaco apprezza e alla prima gara indossa il casco verniciato da Perini. E vince. Di un centesimo su Alberto Tomba. Da tifoso azzurro si sarà pure dispiaciuto Cornelio, ma l’orgoglio di vedere quel suo casco più veloce di tutti… vuoi mettere?

«Poi anche Tomba è venuto a chiedermi delle personalizzazioni. È che s’era sparsa la voce che portavo fortuna e sai come sono gli sportivi».

01032013-IMG_8709Pronti via. Tra i tanti campioni che chiedono cose speciali al verniciatore di Riva del Garda arriva anche Marco Pantani. Non che a lui piacesse indossare il casco, e quando aveva voluto farselo personalizzare l’obbligo tra i pro’ ancora non c’era, ma era bello e tanto bastava per sostituire qualche volta la bandana di guerra. Per uno appassionato di ciclismo come Cornelio Perini è stato un sogno.

Ed eccolo lì, ancora a disegnare un casco col pirata inconfondibile, ma anche a personalizzare biciclette, manubri e pedivelle e tutto quello che si può verniciare.

La bicicletta diventa un quadro, ma non più fragile: «Tra mani di vernice e trasparente, alla fine la vernice è più robusta dell’originale» Assicura.

Se passate entro domenica 3 marzo 2013 al suo stand presso BiciFi, a Firenze, lo vedrete negli ultimi passaggi di lavorazione.
Altrimenti potrete trovarlo sul suo sito: www.cornelioperini.com

01032013-IMG_8717

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.