consegna delle Formaggelle - foto Ossola

Foto Ossola

Marianne Vos, al regina del ciclismo femminile, sarà la stella della prova italiana di Coppa del mondo, a Cittiglio, in provincia di Varese.

Il trofeo Alfredo Binda è il momento clou di un evento che il territorio e, soprattutto, la Cycling sport promotion di Mario Minervino, hanno progettato con il pensiero a valorizzare un territorio.

La bici, il ciclismo sono risorse: risorse per un territorio che vuole investire sul turismo e la mobilità sostenibile. Per chi seguirà la gara di Coppa del mondo, dunque, avrà a la possibilità di partecipare anche a eventi culturali di grande interesse.

In tutta la zona in questi giorni è un fiorire di iniziative coinvolgenti; da ieri a Cittiglio una delegazione di Camerota, in testa il sindaco Antonio Romano, sta festeggiando il gemellaggio con la cittadina di Alfredo Binda. Si apre ora uno scenario di iniziative che legheranno sempre più i due territori, molto lontani dal punto di vista geografico ma molto vicini fin dagli anni del dopoguerra, anni caratterizzati dai viaggi della speranza di migliaia di migranti che risalivano l’Italia dal sud. Una festa che ha acceso l’entusiasmo di centinaia e centinaia di cittadini e che durerà per tutto il week end.

A Laveno Mombello in questi giorni è in programma la mostra “Fiori All’occhiello”, la camelia perfetta del Lago Maggiore è la regina della mostra. Sono tantissimi i visitatori che stanno apprezzando il lavoro realizzato da 120 espositori in collaborazione con Ippoviepadane. Successo straordinario anche dei laboratori didattici e dell’area gioco predisposta per i bambini.

Una fortunata coincidenza lega il FAI al trofeo Binda 2013. Proprio in questo week end è possibile visitare due dei luoghi storici più amati dal territorio. A Cittiglio la chiesa di San Biagio a Cittiglio e Villa della Porta Bozzolo a Casalzuigno, due siti storici e artistici di forte pregio, recentemente recuperati all’amore popolare.

Domani mattina le atlete elite del trofeo Binda inaugureranno la pista ciclabile che da Laveno Mombello collega Cittiglio; si tratta di una bellissima conquista per il territorio che potrà contare su un’infrastruttura che favorirà moltissimo lo sviluppo del ciclismo e del turismo in tutta la provincia di Varese.   

Intanto questa mattina a Brezzo di Bedero si è svolta la tradizionale consegna delle formaggelle DOP delle Valli del Luinese, vera delizia culinaria del territorio varesino. Nell’incantevole cornice dell’agriturismo “Le Betulle”, direttamente affacciata sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, le atlete delle formazioni francesi GSD Gestion-Kallisto e Vienne-Futuroscope hanno ricevuto il gradito omaggio da Alessandro Casali, presidente del GAL Valli del Luinese, e Roberto Morselli, presidente del GAL dei Laghi e della Montagna. Tra le prescelte ad essere omaggiate con la formaggella DOP anche la campionessa polacca Katarzyna Pawlowska, ottima pistard in grado però di farsi valere anche su strada, dove ha centrato l’undicesimo posto nella prova olimpica di Londra 2012.

Il ciclismo è una risorsa vera, dunque, in provincia di Varese: «Il GAL Valli del Luinese ha (il gruppo di azione locale, ndr) – conferma Alessandro Casali – ha  permesso di investire, ad oggi, circa 2 milioni di euro sul territorio in progetti di promozione turistica, e non solo. I finanziamenti assegnati – attraverso appositi bandi -hanno sostenuto la creazione di B&B e ristoranti ed hanno permesso ad Enti pubblici di installare impianti di energia rinnovabile, recuperare edifici ed effettuare importanti interventi forestali. In questo lavoro di promozione del territorio in un’ottica turistica, ringrazio la Cycling Sport Promotiom ed il suo presidente Mario Minervino che da anni organizzano la competizione sportiva ed ogni anno migliora il livello a tutto vantaggio ovviamente di queste valli».

Un territorio che sta ripensando il proprio sviluppo, strizza l’occhio alla bici: «Il GAL dei Laghi e della Montagna – spiega Rorberto Morselli , capo di questo consorzio- ha contribuito a portare investimenti e ricchezza in Valcuvia. Quasi un milione di euro sono le risorse assegnate ad imprese agricole ed enti pubblici per realizzare investimenti. Dei fondi europei, il 71% sono andati ad aziende agricole e forestali, a dimostrazione del fatto che l’ammodernamento e la diversificazione del settore rurale è la vocazione di questo GAL. La Cycling Sport Promotion di patron Mario Minervino contribuisce ogni anno a mantenere questo territorio vivace e non si può che renderle merito».

Una risposta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.