rossi

Tra i numerosi, graditissimi, entusiastici commenti al trofeo Alfredo Binda, che l’italiana Elisa Longo Borghini ha dominato domenica a Cittiglio (VA) colmando così un digiuno italiano che durava dal 2000, l’organizzazione dell’evento ha registrato quello della Regione Lombardia che ha espresso vivo apprezzamento per il successo organizzativo attraverso il neo Assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili, Antonio Rossi: «Da sportivo, ancor prima che da Assessore allo Sport, voglio rivolgere i complimenti alle atlete e agli organizzatori che hanno dato vita a questa edizione del Trofeo Binda. Ho apprezzato lo spettacolo offerto dalle ragazze, che si sono affrontate senza riserva in condizioni davvero difficili e in particolare alla nostra Elisa Longo Borghini, che ha rotto l’incantesimo delle vittorie straniere con una prova notevole di forza e intelligenza tattica».

Il neo assessore, che è anche un appassionato ciclista, guarda al futuro, non senza aver elogiato l’impegno organizzativo: «Ma bisogna anche testimoniare il meritato riconoscimento a chi ha permesso che, nonostante il maltempo, la gara si svolgesse nel miglior modo possibile, con un plauso particolare alle centinaia di volontari che hanno messo la loro passione al servizio dello sport. Il trofeo Binda – ha aggiunto l’assessore Antonio Rossi – grazie anche alle numerose attività di contorno e alla capacità di coinvolgere il territorio, si è confermato un evento di primo piano nel panorama ciclistico internazionale, in grado di mettere in luce anche buone competenze organizzative. Mi auguro che a questa classica, ormai entrata a pieno titolo nel calendario dell’UCI, si possa affiancare un altro evento di livello internazionale, magari proprio in concomitanza con Expo 2015».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.