Trofeo Binda 2013 - Coppa del Mondo Donne Elite' - UCI Road World Cup Woman - Laveno Monbello - Cittiglio 120,5 km - 24/03/2013 -  - foto Luca Bettini/BettiniPhoto©2013

Foto Bettini

Straordinario successo di Elisa Longo Borghini oggi a Cittiglio (VA) nel trofeo Alfredo Binda – seconda prova di Coppa del Mondo. L’azzurra, medaglia di bronzo ai mondiali su strada, ha sovvertito il pronostico, che vedeva favorita l’olandese Vos, ed ha vinto per distacco la gara al termine di una fuga di trentasette chilometri iniziata in compagnia dell’australiana Amanda Spratt, poi seminata lungo la terza ascesa per Orino.

Per la Longo Borghini si tratta del successo più importante in carriera.

La gara ha preso avvio ufficioso da Laveno Mombello sotto la pioggia che non ha mai dato tregua alle 160 atlete impegnate in questa competizione che ha visto la partecipazione di 29 squadre, ventinove nazioni e si è sviluppata su un percorso di 120 chilometri con le ascese di Brinzio, affrontata una volta, e Orino, superata ben cinque volte nel circuito finale.

Dopo il via la carovana ha percorso la pista ciclabile per Cittiglio dove è avvenuta la partenza ufficiale. Quindi il gruppo ha pedalato compatto fino allo scatto di: Shara Gillow (Orica AIS), Ashleigh Moolman (Lotto Belisol), Jessie Daams (Boels Dolmans) e Karol Ann Canuel (Vienne Futuroscope). Il quartetto ha conquistato un vantaggio massimo di 60 secondi attorno al quarantesimo chilometro con il gruppo che ha dato l’impressione di poter controllare facilmente la situazione. Infatti la fuga è stata annullata al km 73.

A circa 30 chilometri dalla conclusione, però, la corsa ha avuto un sussulto con l’attacco di Elisa Longo Borghini (Hitec Products) e Amanda Spratt (Orica AIS) che hanno conquistato un piccolo vantaggio sulle migliori. Sul penultimo passaggio per Orino la Longo Borghini è riuscita a staccare l’avversaria e a pedalare in solitudine. A quel punto ci si aspettava la reazione del gruppo che invece ha dovuto subire la forza di Elisa Longo Borghini che ha continuato ad accrescere il proprio vantaggio fino alla conclusione. All’arrivo a Cittiglio il pubblico è impazzito di gioia vista la schiacciante superiorità dell’azzurra. Ad un minuto e 44” secondi di ritardo al secondo posto si è piazzata la svedese Emma Johansson mentre sul terzo gradino del podio è salita l’olandese Eleonora Van Dijk  

La favorita Marianne Vos si è classificata al sesto posto.

Dopo due prove l’olandese Vos conserva il primo posto nella classifica di Coppa del Mondo davanti a Emma Johansson e Eleonora Van Dijk

 

Ordine d’arrivo

1. Elisa Longo Borghini (Hitec Products) 120 km in 3h12’16”, media di 37,600 km/h; 2. Emma Johansson (Orica AIS) a 1’44”; 3. Eleonora Van Dijk (Specialized Lululemon) st.; 4.  Amanda Spratt (Orica AIS) a 1’51”; 6. Chantal Blaak (TIBCO) a 2’21”; 6. Marianne Vos (Rabo Women) st: 7. Annemiek Van Vleuten (Rabo Women) st; 8. Rossella Ratto (Hitec Products) st; 9.  Annsa Van der Breggen  (Sengers) st; 10. Carmen Small (Specialized Lululemon) st

Una risposta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.