tavoloSPQR Special Passionate Quality Races racchiude in un unico nome e in un apposito logo i due principali eventi sportivi di massa a Roma come la Maratona podistica (19esima edizione in programma il prossimo 17 marzo) e la Granfondo ciclistica (seconda edizione in data 13 ottobre) che hanno sancito un ambizioso e inedito gemellaggio per puntare ancora più in alto. L’Acea Maratona di Roma ha toccato quota 16.000 iscritti nella passata edizione confermandosi al 18esimo posto tra le oltre 2400 maratone al mondo e le cifre sono ancora più strabilianti se si aggiungono quelle dei partecipanti (80000) alla RomaFun non competitiva. La Granfondo Campagnolo Roma ha fatto subito il boom per essere riuscita, in una sola edizione, ad attirare ben 5.500 partecipanti che hanno pedalato tra le strade del centro storico e quelle limitrofe dei Castelli Romani ponendola come terzo evento di massa nel mondo delle due ruote amatoriali nonché la prima della storia a partire ed arrivare dentro una capitale.

I numeri sopracitati rappresentano il vero punto di forza di entrambe le manifestazioni e la strada di questa innovativa sinergia tra gli organizzatori della Maratona del presidente Enrico Castrucci e quelli della Granfondo con a capo Gianluca Santilli, è perseguibile per arrivare subito all’obiettivo primario: lo sport come volano promozionale del territorio e l’incremento dei flussi turistici in uno scenario impareggiabile al mondo come quello della Città Eterna. I due eventi, messi insieme, producono un impatto economico di circa 35 milioni di euro.

L’accordo è stato formalizzato in occasione dell’incontro tra i due comitati organizzatori presso l’Hotel Kolbe tra il Campidoglio e il Circo Massimo con il presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco e del delegato alle Politiche Sportive di Roma Capitale On. Alessandro Cochi tra gli ospiti d’onore.

«La qualità di un evento viene in primis dagli organizzatori – ha affermato l’Onorevole Alessandro Cochi – ai quali va il plauso dell’amministrazione per questa strategia integrata che porterà i suoi frutti nel corso degli anni. La Maratona ha un’organizzazione certosina al pari della neonata Granfondo: vuol dire che si sta lavorando bene grazie alle iscrizioni e alla comunicazione integrata. Mi auguro che questi due grandi eventi possano aprire le porte in futuro anche ad altri eventi più piccoli nella nostra Capitale, per promuovere insieme le bellezze della città e uno stile di vita sano perché gli stessi atleti vanno in bicicletta e corrono anche a piedi».

«Queste due manifestazioni rappresentano un esempio importante di collaborazione sportiva – ha dichiarato Renato Di Rocco in rappresentanza del mondo podistico anche da ex Segretario Generale FIDAL vista l’assenza giustificata, per motivi di salute, del neo eletto presidente FIDAL Alfio Giomi – che favorisce la promozione del territorio perché un maggior numero di appassionati sportivi è un valido incentivo anche per l’economia. L’idea dei due presidenti è fantastica e deve essere da esempio per altre città. La Maratona e l’avvio contemporaneo del Giro d’Italia di Handbike rappresentano una scelta molto azzeccata perché va a beneficio dell’atletica e del ciclismo».

«Siamo giovani ma abbiamo accolto la gran voglia di fare sport degli italiani – ha commentato Gianluca Santilli – e sfido chiunque ad avere un contesto come quello che abbiamo noi a Roma. Con gli amici della Maratona di Roma abbiamo trovato fin da subito una sinergia ideale per promuovere insieme i nostri grandi eventi in giro per il mondo perché l’uno lancia l’altro. Ciclismo e atletica sono sport aerobici e complementari tra di loro complice anche il mio passato da maratoneta. Siamo i primi al mondo ad aver concretizzato l’idea per creare sinergie e far capire che nella nostra città la voglia di fare sport è tanta. Per questo ringrazio gli organizzatori della maratona che, con 19 edizioni alle spalle, avrebbero potuto andare avanti con le proprie gambe e invece hanno accettato di correre con noi».

«Corsa e ciclismo possono e devono promuoversi insieme – ha sottolineato Enrico Castrucci – anche perché sono le due pratiche sportive amatoriali più praticate al mondo con un valore aggiunto economico. Spero che questo interessante abbinamento possa portare gli sportivi a fare la maratona e la granfondo. Inoltre, con la promozione congiunta dei due eventi, riusciremo a dare ulteriori opportunità agli sportivi e alla Capitale con la speranza che i cittadini romani siano per primi i nostri sponsor».

Il duathlon a distanza Maratona-Granfondo prevede grande attenzione alla tutela della salute, la medesima linea di partenza all’ombra del Colosseo e dei Fori Imperiali e una promozione congiunta grazie a uno sconto del 15% sulla quota di iscrizione per chi parteciperà a entrambe le prove (fino al 6 marzo per la Maratona www.maratonadiroma.it; fino al 30 settembre per la Granfondo www.granfondoroma.com), una medaglia celebrativa e premi speciali basati su una classifica combinata tra le due manifestazioni. Nei prossimi mesi, i due eventi realizzeranno anche un merchandise comune con la creazione di una speciale maglia tecnica utilizzabile sia dal podista che dal ciclista.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.