Marco Ballestracci e Imerio Massignan, sul palco

Marco Ballestracci e Imerio Massignan, sul palco

Lui è Marco Ballestracci, le storie che racconta parlano di fatica, di dolori, di imprese, di vittorie, di sconfitte ma soprattutto sono storie di uomini.
Marco è un ragazzo di cinquant’ anni laureato in economia e commercio che a un certo punto della sua vita prende coscienza delle sue emozioni e sente il bisogno di condividerle. O forse di liberarle, di farle uscire da un involucro di promotore finanziario e regalarle a tutti noi.
Quando Ballestracci parla di fatica, anche chi lo ascolta soffre, a me fa male quando racconta quelle storie così forti, allo stesso tempo però le imprese che racconta mi fanno venire una grinta che  mi vien voglia di saltare su dalla sedia e correre, correre e gridare.
I suoi racconti parlano del ciclismo di Giovanni Gerbi, delle sue imprese e dei suoi stratagemmi per vincere a tutti i costi. Poi parla di Bartali, di Coppi, racconta le gesta di Toni Bevilacqua fino ad arrivare alla beffa di Gap ‘72.
Tra una storia e l’altra si concede il lusso pure di cantare, si lui ha una voce strana e una cadenza inquietante. Ballestracci nasce come musicista blues, ma ve lo immaginate un connubio Treviso/ New Orleans?
La sua ultima opera teatrale s’intitola “Imerio” un libro ispirato al mitico angelo del Gavia, Massignan.
In questa narrazione vengono affrontate questioni anche molto serie, come la morte e il dolore: attraverso la storia di un ragazzo che rischia di vincere il tour de France, ma la sfortuna lo ostacola.
L’ambiente è quello degli emigranti veneti quando la fame era una cosa seria, un substrato di uomini umili, veri e lottatori, che da qualsiasi sconfitta ne uscivano più forti di prima.
Di solito, Ballestracci è accompagnato dalla fisarmonica del maestro Claudio Cecchetto, lui invece alterna la voce all’armonica da vero uomo blues qual è.

https://www.youtube.com/watch?v=xXzLV3TDPLYQuando?

L’appuntamento è per lunedì 14 gennaio alle ore 21.

Dove?

A Padova, al Pedale Belzoni, in via Belzoni 26

Cosa?
STORIA DI GAMBE, lo spettacolo del ciclismo

Voce narrante con armonica blues MARCO BALLESTRACCI

Alla fisarmonica il maestro Claudio Cecchetto.

Presenta Alessio Berti

Una risposta

  1. Avatar
    Nadia Bezzani

    Marco Balestracci…un grande…in una serata a Torino il giornalista Omezzano è rimasto incantato da come raccota è conta..
    bravoooo ti aspettiamo….

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.