Immagine_ponte_1

In bici a Venezia? Apparentemente impossibile, ma non in futuro. Sotto l’albero di Natale dei ciclisti della laguna è arrivata una notizia importante: la Giunta del comune di Venezia ha dato l’ok per la realizzazione di una pista ciclabile che collegherà Mestre a Venezia. Per ora siamo soltanto all’approvazione di uno studio di fattibilità, ma gli sviluppi potenziali di questa decisione, sono importanti.

Il sindaco della città, Giorgio Orsoni, non ha nascosto la propria soddisfazione: « Un progetto sostenibile anche finanziariamente che colma una lacuna importante di questa città. La soluzione di costruire una passerella a sbalzo verso il Tronchetto – ha aggiunto – è una scelta che consente di non escludere eventuali sviluppi in questo senso». E volendo interpretare le parole del primo cittadino, forse, pedalare a Venezia, tra calli, ponti e canali, non sarà più utopia.

Secondo le informazioni diffuse dal Comune di Venezia e riprese da vari blog (tra i quali, citiamo www.ecoblog.it) , la pista ciclabile misurerà circa sei chilometri e costerà complessivamente 3,2 milioni di euro, spesa che, a quanto pare, verrà affrontata con fondi precedentemente stanziati. Dal centro di Mestre si andrà a sfruttare inizialmente una pista già esistente, in via Torino. IL progetto proseguirà su via dell’Elettrotecnica, via dei Petroli, via dell’Idraulica fino al ponte della Libertà.

Qui si prevede l’utilizzo di un tratto del marciapiede a Sud per tre chilometri. L’ultimo tratto di 750 metri del ponte translagunare, verrà costruitauna passerella metallica a sbalzo. L’illuminazione, ove non già condivisa con la rete stradale, sarà realizzata con un sistema a led piuttosto innovativo.

L’Europa tutta sta ripensando al proprio modo di viaggiare e di fare turismo: la città del turismo per eccellenza, Venezia, prova ad adeguarsi: e questo progetto potrebbe inserirsi nel contesto Ue dei nuovi circuiti cicloturistici. Che va a completare gli altri progetti allo studio: quello della pista ciclabile lungo il Po (il progetto VenTo) e quello della ciclabile da Venezia a Lecce.

Sulla carta, tutto sembra pronto: ora, si attendono fatti e risultati concreti. E voi, ci andreste in bici a Venezia?

Fonti: www.comune.venezia.it, www.ecolbog.it, www.amicidellabicicletta.org.

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.