06012013-MarcoAurelio Fontanadi Guido Rubino (foto Alberto Castelli)

Occhiale scuro, maglia di lana blu con fascia nera, gialla e rossa: da nazionale belga. Cappellino Brooklyn.

«Mi sono vestito come Erik de Vlaeminck, no, non Roger. Erik era il fratello più scarso, ma andava forte nel ciclocross. E oggi a Roma è stata una giornata di Ciclocross. C’era la Coppa del Mondo e pure un centinaio di tifosi belgi con le loro maglie e la loro confusione. Non so se sono mai stati sobri, ma va bene così. Si sono divertiti pure loro in mezzo alla gente di Roma che è venuta fin qui, all’ippodromo di Capannelle, a vedere girare i ciclisti al posto dei cavalli».

La via Appia, per una domenica, non porta alla gita ai Castelli Romani, ma si ferma vicino alla scuola dei Vigili del Fuoco.

Ingresso cinque euro, quattro per la birra.

«Ed era pure buona. Poi oggi andava giù con piacere: è il giorno della Befana, ma sembra primavera. I belgi saranno pure abituati ad altro, ma06012013-407853_10200222551831666_1585413933_n tanto sempre uno di loro ha vinto (Kevin Pauwels, ndr) anche se non c’erano freddo e fango.

«E poi è stata una bella giornata. Io sono andato con moglie e figlia che si sono pure divertite. C’erano tanti bambini in giro con le loro biciclettine. Magari a vedere quelli grandi gli viene voglia di non usarle solo per andare a giocare a pallone.

«Certo a vederli passare così è incredibile quanto vanno forte. Ma anche le donne. Marianne Vos è impressionante. Noi, da bravi italiani, ci siamo goduti Fontana (terzo al traguardo, ndr) e Franzoi»

È ora di tornare, la bimba è stanca. Alberto se la carica sulle spalle che c’è da passare per Roma. A casa metterà a posto la sua maglia vintage con un ricordo in più.

06012013-Kevin PAUWELS

Il vincitore, il belga Kevin Pauwels

 

06012013-Albert

Niels Albert, secondo al traguardo

 

06012013-MarcoAurelio Fontana2

Marco Aurelio Fontana

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.