Il 30 settembre nasce il Parco cicloturistico dei Navigli: si tratta di una delle prime iniziative del genere in Italia, realizzata dal Touring club italiano, grazie alla collaborazione di Vittoria assicurazioni. Il progetto coinvolge due regioni – Lombardia e Piemonte –, tre province – Milano, Novara e Pavia – e 46 comuni. L’iniziativa è la risposta del Touring alla rinata e crescente voglia di muoversi in bicicletta: offre itinerari di qualità ideati per scoprire pedalando l’enorme patrimonio ambientale e culturale italiano; i percorsi integrano infatti strade asfaltate a basso tenore di traffico, strade bianche e ciclabili esistenti.

Durante la giornata di presentazione del 30 settembre, gli amanti della bicicletta avranno la possibilità di pedalare alla scoperta del paesaggio del Parco agricolo Sud e del Parco del Ticino, sfruttando anche brevi tratti sterrati, lungo uno dei diversi percorsi: extralarge (190 km, durata prevista 7-10 ore, tempo massimo consentito 12 ore), large (140 km, durata prevista 5-7 ore) e medium (72 km, durata prevista 3 ore e mezzo) – riservate ai tesserati della Federazione ciclistica italiana e della Consulta nazionale del ciclismo – e la small (44 km, durata prevista 3 ore e mezzo) per coloro che vogliono godersi il paesaggio.

Nel pomeriggio del 30 settembre, inoltre, dal palazzo milanese del Touring club Italiano in corso Italia 10, partirà la Tciclettata fino a Corsico, un percorso di 8 km per che raggiungerà il punto di partenza e arrivo, comune a tutti i percorsi della giornata ciclistica: presso l’ex area Pozzi sulle sponde del Naviglio ci saranno momenti di discussione, musica e iniziative legate al mondo della bicicletta. Ulteriori informazioni chiamando ProntoTouring al 840.8888802.

Il Parco cicloturistico dei Navigli è il punto di partenza di un progetto più vasto, per la realizzazione di una rete di Parchi cicloturistici che possano rappresentare una realtà diffusa a livello nazionale.

Per ulteriori informazioni: www.touringclub.it

2 Responses

  1. Avatar
    SANTO

    UN SALUTO A TUTTI GLI AMANTI E NON DELLA BICICLETTA,PENSO CHE IN QUESTO MONDO DI NULLA DI POSITIVO QUESTA CI VOLEVA, COME LA MANNA DAL CIELO,SPERIAMO CHE DI INIZIATIVE COME QUESTA CE NE SIANO SEMPRE DI PIU’,LA BENZINA OGGI COME OGGI SUPERA IL PREZZO DELL’ORO E PER NOI POVERI CI RIMANE CHE ANDARE IN BICICLETTA NON SOLO PER DIVERTIMENTO O PER SPORT MA TRA UN PO’ ANCHE PER ANDARE AL LAVORO E QUANT’ALTRO ,NON MI DISPIACE PER NIENTE ANZI SAREBBE UNA COSA MOLTO POSITIVA MA!!!! IMMAGINATEVI COSA VORREI DIRE AL POSTO DELLE !!!!! UN SALUTONE

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.