Angelo Vassallo, assassinato nel 2010

Anche quest’anno il ciclismo ricorda la figura di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica, piccolo comune in provincia di Salerno, barbaramente ucciso la sera del 5 settembre 2010. A due anni da quel tremendo episodio, si ricorda un uomo che ha dato la vita a difesa della sua terra. Lo farà con un raduno cicloturistico, il 2 settembre, nei luoghi cari a Vassallo.

La Fondazione Angelo Vassallo, con il suo presidente Dario Vassallo, insieme allo Csain Ciclismo comitato provinciale di Salerno, con il suo presidente Vinicio De Felice, e all’Asd Audax Bike Cilento con il presidente Giancarlo Benivento, hanno organizzato questa manifestazione cicloturistica che vuole essere un momento di riflessione sulla figura di Angelo, ma anche un’ iniziativa per ricordare i temi cari al sindaco trucidato nel 2010: la tutela dell’ambiente intesa come momento di crescita di una comunità. E’ la bicicletta il mezzo di trasporto più ecocompatibile che l’uomo abbia mai inventato, ed il segnale che vogliamo lanciare è anche quello di un nuovo tipo di turismo, il cicloturismo appunto. Il percorrere luoghi così belli ed incontaminati, quali sono quelli cilentani, per osservare ogni metro di splendidi paesaggi.

Con questo spirito, domenica 2 settembre, con partenza dal Porto di Acciaroli e arrivo intorno alle ore 12,30 sempre sul Piazzale del Porto di Acciaroli, che la carovana colorata di 150 ciclisti giungerà dopo aver percorso gli 80 Km. Lì, all’arrivo, ci sarà un momento molto toccante con il ricordo delle figura di Angelo Vassallo affidata al fratello Dario Vassallo, presidente della Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore, e all’attuale sindaco di Pollica Stefano Pisani.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.